martedì 29 aprile 2014

Pyongyang

di GUY DELISLE

Componente della triade tristemente nota come “Asse del male”, la Corea del Nord rimane uno dei Paesi più misteriosi e imperscrutabili del mondo. Una nazione-fortezza alla quale (caso raro per un occidentale) nei primi mesi del 2001 Guy Delisle ottiene l’accesso grazie a un permesso di lavoro che gli concede la permanenza nella capitale per due mesi.
A capo di una squadra che si occupa della produzione di un cartone animato francese, il fumettista osserva ciò che può della cultura e della vita dei pochi nordcoreani che gli viene concesso di conoscere nonostante tutte le restrizioni; dai suoi appunti di viaggio nasce Pyongyang, uno sguardo chiaro e personale su un Paese enigmatico, chiuso a doppia mandata dall’interno, che vive costantemente all’ombra gigantesca del padre della nazione – il “Presidente Eterno” Kim Il-Sung – e della “sola e unica dinastia comunista di tutti i tempi”.


Sono un narratore di racconti divertenti a cui capita di trovarsi in posti molto seri e mi tocca spiegare situazioni altrettanto serie.” – Guy Delisle

Lo stile di Pyongyang è talmente evocativo da metterlo al pari dei migliori foto-reportage; e questo in un Paese in cui la fotografia è vietata, i giornalisti non possono entrare e anche i semplici visitatori vengono sottoposti a continue limitazioni.” – The Guardian

Potrebbe essere un racconto di fantascienza, se solo la Corea del Nord non esistesse davvero.” - The London Free Press



Nessun commento:

Posta un commento