sabato 22 novembre 2014

La narrativa giapponese classica: 1

a cura di Luisa Bienati e Adriana Boscaro

Dalla prima opera che narra la mitica nascita del Giappone, il Kojiki (712), sino all'esplosione della narrativa popolare nei secoli XVIII-XIX. Il testo accompagna il lettore attraverso il periodo più originale e fecondo delle scrittrici di epoca Heian, con l'insuperabile capolavoro di Murasaki Shikibu, il Genji monogatari (1008) e i diari delle dame di corte,
passando poi per le epopee cavalleresche, i racconti colti e quelli popolari, le riflessioni dei poeti-eremiti, la comicità e l'irriverenza dei frequentatori dei quartieri di piacere. L'evoluzione della narrativa viene tracciata fino alle soglie della modernità.

Luisa Bienati insegna Letteratura giapponese classica e Letteratura moderna e contemporanea presso l’Università Ca’ Foscari di Venezia. Si occupa in particolare di letteratura del Novecento e ha tradotto testi di vari autori: tra questi Nagai Kafu-, Al giardino delle peonie (Marsilio 1999); Tanizaki Jun’ichiro - , La morte d’oro (Marsilio 1995), Ave Maria (Marsilio 1995), Adolescenti (Bompiani 2000). Si interessa di letteratura sulla bomba atomica di cui ha presentato in traduzione italiana il romanzo più famoso: La pioggia nera di Ibuse Masuji (Marsilio 19952).

Adriana Boscaro ha insegnato letteratura giapponese all’Università Ca’ Foscari di Venezia. Per la Marsilio dirige (insieme a Luisa Bienati) la collana di classici giapponesi «Mille gru», per la quale ha tradotto e curato La bella storia di Shidoken (19903) di Hiraga Gennai, Yoshino (20062) di Tanizaki Jun’ichiro e Storia di un tagliabambù (20075).

IL LIBRO 
Copertina flessibile: 230 pagine 
Editore: Marsilio
CLICCA QUI PER ACQUISTARE IL LIBRO

Nessun commento:

Posta un commento