domenica 23 novembre 2014

Kiku-san - La moglie giapponese

di Pierre Loti
O Barra O Edizioni

Questo antico testo narra le vicende scritte in prima persona dall'ufficiale della marina francese Pierre Loti, che nel 1885 sbarca a Nagasaki, in un Giappone a lui completamente ignoto. 
Con un occhio cinico e molto staccato dalla realtà giapponese, insieme all'autore avremo modo di capire usi e costumi dell'antica Nagasaki e dei suoi abitanti, alquanto strambi e inusuali dal punto di vista occidentale dell'epoca.

Pierre Loti si sposerà quasi subito con una ragazza giapponese, Crisantemo (Kiku-san), con cui non riuscirà purtroppo ad avere un vero rapporto affettivo e d'amore, a causa di una vera e propria "compravendita" del matrimonio.
Molto interessanti sono le descrizioni di Pierre Loti di Nagasaki e delle case tradizionali giapponesi in cui si reca, dei vicini di casa Sato-san e Ume-san, "due persone incredibili sfuggite da qualche paravento", dei pasti "inverosimili" di Kiku-san e della chitarra giapponese dalle tristi note che lei usa suonare ogni giorno.
Sicuramente una lettura piacevole che ci permette di addentrarci nell'antico Giappone che molti ancora sognano, in una Nagasaki che in quell'epoca era una delle città più grandi e trafficate del Sol Levante.

IL LIBRO 
Copertina flessibile: 177 pagine 
Editore: O Barra O Edizioni
CLICCA QUI PER ACQUISTARE IL LIBRO



Nessun commento:

Posta un commento