venerdì 14 luglio 2017

Il podestà Liu e altri racconti

http://amzn.to/2uh9YEs
di Yan Lianke
traduzione dal cinese di Marco Fumian

CLICCA QUI PER ACQUISTARE IL LIBRO


Nuovo volume per la collana Asiasphere di Atmosphere libri, curata da Gianluca Coci. Come sempre il libro è davvero molto curato, sia nell'edizione che nei contenuti.
Questi racconti fortunatamente sono tradotti in maniera impeccabile direttamente dal cinese dal professore Marco Fumian dell'Università Orientale di Napoli.

I protagonisti che vi troviamo all'interno, a differenza di quelli dei romanzi di Lianke, sono persone emarginate e deboli, spesso in lotta per la loro sopravvivenza e contro la corruzione che li circonda.

Qui potete leggere un'intervista al traduttore Marco Fumian

LA SCHEDA DEL LIBRO
Un assassino impenitente che il giudice vuole a tutti i costi salvare dall'esecuzione, e che dopo la morte i suoi compaesani celebreranno come eroe. Un giovane uomo che pur di sposarsi partecipa a una grottesca lotteria, la cui posta in gioco è farsi mettere in galera al posto di un altro. Un’orfanella così innocente che riesce ad ammansire il suo virtuale stupratore, ma che nulla può di fronte all'avidità e all'indifferenza della gente. E poi un vulcanico funzionario comunista che fa arricchire il suo popolo inducendolo a emulare le gesta di una prostituta, un giovanissimo soldato che chiede al superiore il permesso di andare al funerale della madre, ma quando questo glielo accorda di partire non ne vuole più sapere, e infine un gruppetto di amici giurati che, non sapendo cosa fare, decidono di picchiare le loro mogli, venendo infine travolti loro stessi da un parossismo di violenza… Questi sono i personaggi delle sei novelle presentate in questa raccolta, fra le più importanti e significative dell’autore. Esse, offrendo uno spaccato del mondo poetico di Yan Lianke, caratterizzato da uno stile ora carnevalesco ora tragico, ora surreale ora lirico, ci aprono uno squarcio sul destino di alcuni degli emarginati della Cina di oggi, rivelandoci nello stesso tempo le dinamiche di potere – e la violenza che si cela alle sue spalle – in cui tale destino è avvolto.

Titoli dei racconti: Tre bastonate - Setola bianca, setola nera - La pischella va al mercato - Il podestà Liu Lavoro politico-ideologico - Risveglio di primavera 

«Yan Lianke è, insieme al premio Nobel Mo Yan e Yu Hua, uno dei più importanti scrittori cinesi di oggi». Rue 89 

«Yan Lianke dipinge un ritratto metaforico e assurdo della Cina contemporanea così ossessionato dalla crescita che i suoi valori morali sono stati lasciati per strada...» Le Monde 

Yan Lianke (1958) è uno dei massimi romanzieri cinesi contemporanei, nonché uno dei più graffianti e controversi. È autore di un gran numero di romanzi e raccolte di racconti, tutti notevoli per il loro oggetto e il loro stile. Ha ricevuto numerosi premi letterari, tra cui il Lu Xun nel 2000, la Lao She nel 2004, il Franz Kafka nel 2014, il Dream of the Red Chamber Award nel 2016; selezionato al Man Booker International Prize nel 2016. Il successo arriva con un romanzo Wei Renmin Fuwu (2005; trad. it. Servire il popolo, 2006) che critica il governo comunista, in cui il motto rivoluzionario di Mao fa da sfondo a una storia di erotismo estremo tra un soldato, che conosce a memoria tutti i 286 articoli del Libretto rosso, e la moglie del generale presso cui lavora. La censura ne vieta la pubblicazione, ma non impedisce che il romanzo venga tradotto all'estero permettendo allo scrittore di affermarsi in ambito internazionale anche grazie al successivo Ding Zhuang Meng (2006, trad. it. Il sogno del villaggio dei Ding, 2011).

Nessun commento:

Posta un commento