martedì 29 aprile 2014

Pyongyang

di GUY DELISLE

Componente della triade tristemente nota come “Asse del male”, la Corea del Nord rimane uno dei Paesi più misteriosi e imperscrutabili del mondo. Una nazione-fortezza alla quale (caso raro per un occidentale) nei primi mesi del 2001 Guy Delisle ottiene l’accesso grazie a un permesso di lavoro che gli concede la permanenza nella capitale per due mesi.

lunedì 28 aprile 2014

MURAKAMI CONTEST 2014

Vinci una copia del nuovo romanzo di Haruki Murakami “L'incolore Tazaki Tsukuru e i suoi anni di pellegrinaggio” in uscita il 20 maggio 2014!



Come partecipare:

venerdì 25 aprile 2014

Fuga sulla luna, di Lu Xun (recensione)




“Fantasticare sulle cose del passato è sempre in funzione del presente”

Otto racconti, otto storie antiche che parlano di miti e leggende cinesi, scritte da Zhou Shuren, meglio conosciuto come Lu Xun (1881 – 1936), uno dei migliori scrittori della lingua cinese moderna.
In queste antiche storie rinarrate l’autore tratta svariati argomenti: nel racconto che da il titolo al volume, “Fuga sulla luna”, si parla del leggendario arciere Yi che salvò la terra sconfiggendo nove soli che erano contemporaneamente comparsi, visto però da un punto di vista narrativo autobiografico alquanto amaro.
Dopo i primi tre racconti a sfondo mitologico troviamo “Raccogliendo la veccia”, intriso di principi morali del confucianesimo e con un’ambientazione storica più definita, durante gli anni dell’instaurazione della dinastia Zhou.

martedì 22 aprile 2014

La cultura del tè in Giappone

e la ricerca della perfezione

di Aldo Tollini

Tra le arti tradizionali giapponesi, il cha no yu, la cosiddetta «cerimonia del tè», è forse quella che maggiormente suscita la curiosità per la sua eccentricità rispetto ai canoni estetici occidentali. In realtà, dal XVI secolo, il Tè e la sua cultura hanno svolto un ruolo fondamentale per lo sviluppo culturale della tradizione giapponese; anzi, si può dire che, tra le varie arti, hanno avuto un ruolo particolarmente pregnante perché riuniscono in un unico ambiente l'ikebana, l'architettura, la ceramica ma anche la poesia, tutte presenti nelle sedute del Tè.

La madre del Comandante Shigemoto (recensione)


di Anna Maria Pelella

Nostalgia della madre

la Madre del comandante Shigemoto in realtà è più una proiezione, un archetipo...è l'idea di donna del Giappone Heian...
una donna rapita a un povero vecchio e madre adorata di un ragazzino che la vedrà due volte in tutta la vita,
una donna di quelle che dietro i paraventi laccati, al buio e senza nessuna speranza di uscire alla luce, passava la propria esistenza in realizzazione di una funzione...

venerdì 18 aprile 2014

Fukushima. L'anno zero


di Naomi Toyoda
Traduzione di: Marina Forti e Yukari Saito

Un resoconto fotografico di un anno vissuto nei luoghi del disastro nucleare.

Prima del disastro dell’11 marzo 2011 alla centrale atomica Fukushima Daiichi, in Giappone un mito veniva propinato ai cittadini come verità. Il mito diceva che un incidente in una centrale nucleare non sarebbe mai potuto accadere, era impossibile. Dopo l’incidente è stato chiamato il «mito della sicurezza». Poi però il disastro nucleare è diventato una realtà e ha diffuso particelle radioattive in tutto il mondo.

giovedì 17 aprile 2014

Pyongyang, l'altra Corea


di Davide Rossi

Questo diario di viaggio, pur non avendo la pretesa di dare un’immagine definitiva della Repubblica Popolare Democratica di Corea, ha il pregio di porre l’attenzione su una serie di dettagli a lungo trascurati. Tra questi, emergono il calore, la delicata curiosità verso gli stranieri, l’ospitalità e la fierezza del popolo coreano, le condizioni di vita semplici ma complessivamente dignitose, che stridono con la povertà che affligge invece vasti strati della società di tante nazioni considerate emergenti e con la descrizione del paese fatta dalla propaganda occidentale, così come l’armonia architettonica di Pyongyang, le strutture pubbliche funzionanti ed efficienti, la sensibilità ecologica del popolo.

lunedì 14 aprile 2014

Archeologia e arte della Corea

 A cura di Roberto Ciarla e Maria Luisa Giorgi

Il volume documenta l'apertura, al Museo Nazionale di Arte Orientale 'Giuseppe Tucci', di una sala dedicata all'Archeologia e Arte della Corea con manufatti di alta qualità; è l'occasione per fare il punto su uno dei settori più importanti dello stesso Museo. Il catalogo a cura di Roberto Ciarla, uno dei più importanti studiosi italiani di arte dell'estremo Oriente, autore tra l'altro di "The Eternal Army: The Terracotta Soldiers of the First Emperor" (Timeless Treasures) e di Maria Luisa Giorgi nota orientalista.

sabato 12 aprile 2014

Verso nord unonoveottootto, di Han Han (recensione)

di Anna Maria Pelella

Verso nord a bordo di una macchina scassata

proprio come è oggi la Cina: una macchina scassata messa insieme da mani amorevoli, mani che però non possono certo farla durare per sempre

"se sposi il gallo ti tieni il gallo, se sposi il cane ti tieni il cane. Bisogna accontentarsi di ciò che si ha"

mercoledì 9 aprile 2014

Why Don'T You Play in Hell? (Recensione film)

di Anna Maria Pelella

Titolo originale
: Jigoku de naze warui
Regia: Sono Sion
Cast: Hiroki Hasegawa, Gen Hoshino, Akihiro Kitamura, Jun Kunimura, Fumi Nikaidô, Tak Sakaguchi, Tomochika, Shin'ichi Tsutsumi
Anno: 2013
Nazione: Giappone
Durata: 126 minuti

TRAMA
Hirata, leader e fondatore dei Fuck Bombers, sogna una carriera di regista e, insieme con i suoi collaboratori, passa il tempo a fare riprese in strada. In una di queste sessioni si imbatte in uno yakuza appena sfuggito a una carneficina e questo incontro sarà l’inizio di una vorticosa serie di eventi che lo porteranno a coronare il suo sogno.

martedì 8 aprile 2014

The Five, recensione (film)

Titolo: The Five
Titolo originale: Deo paibeu
Corea del Sud: 2013.
Regia di: Jung Yeon-Sik
Genere: Drammatico
Durata: 123'
Nelle sale dal: Inedito
Voto: 7
Recensione di: Anna Maria Pelella
L'aggettivo ideale: Espiantato
CLICCA QUI PER IL TRAILER


Basato sul web comic “The 5ive Hearts” di Jung Yeon-Sik 
Eun-ha è una sfortunata donna che ha visto uccidere suo marito e la sua bambina da un killer il quale, interrotto nella sua opera di devastazione, l’ha poi lasciata paralizzata.

lunedì 7 aprile 2014

Correndo attraverso Pechino, di Xu Zechen - RECENSIONE

di Anna Maria Pelella

Correndo attraverso le macerie del comunismo

"Dobbiamo venire dalle masse, e verso le masse ritornare"

Dunhuang (che è anche il nome di una città lungo la Via della Seta) è un piccolo truffatore appena uscito di prigione, conosce una venditrice di dvd pirata e i due si mettono presto a lavorare insieme...la vita nella capitale più inquinata del pianeta non è certo facile, ma loro se la cavano con mille espedienti e una buona dose di fatalismo

domenica 6 aprile 2014

Cucina vegetariana cinese

http://www.amazon.it/gp/product/8867100963/ref=as_li_ss_tl?ie=UTF8&camp=3370&creative=24114&creativeASIN=8867100963&linkCode=as2&tag=labibldellest-21
di Jack Santa Maria


I cinesi sono stati, per tradizione, molto consapevoli del legame esistente fra dieta e salute, in senso fisico, mentale e spirituale.

Le ricette tradizionali si basano sui menu più accurati di ristoranti per viaggiatori, e sulla sobria ma nutriente cucina che si può trovare nelle case di campagna e nelle mense operaie.

mercoledì 2 aprile 2014

La mente del samurai. Il codice del Bushido

http://www.amazon.it/gp/product/8804591110/ref=as_li_ss_tl?ie=UTF8&camp=3370&creative=24114&creativeASIN=8804591110&linkCode=as2&tag=labibldellest-21
a cura di Thomas Cleary 

L'etica dei samurai, il bushido, o Via del guerriero, è caratterizzata da un misto di onore, calma, coraggio, pensiero strategico e azione decisa. Un codice morale che Thomas Cleary ci presenta in questa antologia che raccoglie testi di vari guerrieri, studiosi, insegnanti e consiglieri politici dal XV al XIX secolo: un'ampia panoramica sulla vita e la filosofia dei samurai,