martedì 1 luglio 2014

Cyber China, di Qiu Xiaolong

Il nuovo caso dell’ispettore Chen Cao narra l'esasperazione di un popolo determinato a riconquistare la libertà di parola contro un regime dispotico

«Un riuscito poliziesco cinese sulla corruzione ai tempi di Internet» Rue 89

Armonia e integrità: stando ai media ufficiali, il modello cinese è un successo. Ma su internet, la rabbia dei cittadini si scatena. Zhou, un funzionario della municipalità di Shanghai, è il bersaglio perfetto per questo nuovo genere di caccia alla corruzione. Una sua foto con in mano un pacchetto di sigarette di lusso infiamma la rete.
Due settimane più tardi, viene trovato impiccato. È stato davvero un suicidio? Sotto l'occhio vigile delle autorità di Partito, preoccupate di quel formidabile movimento che agita la rete, l'ispettore capo Chen, assistito da Lianping, giovane e affascinante giornalista, indaga sul mondo dei blog clandestini, dove la censura rossa si rivela impotente. Smarrito tra i nuovi grattacieli che spuntano come germogli di bambù in una città schiacciata da una corruzione e un'ingiustizia sempre più sfacciate, Chen assiste alla trasformazione del suo Paese in un'enorme ragnatela di relazioni onnipresenti, dove ogni filo è collegato da interessi comuni, intrighi e segreti condivisi. E dove anche a un ispettore capo di polizia viene richiesto di fare il proprio lavoro coscienziosamente, purché non intralci il quadro più ampio.

«Grazie agli occhi disincantati dell’ispettore capo Chen Cao, Xiaolong ci racconta i segreti della Cina di oggi e di ieri» Piero Soria, LA STAMPA

Xiaolong Qiu , scrittore e traduttore, è nato a Shanghai e dal 1989 vive negli Stati Uniti, dove insegna letteratura cinese alla Washington University di Saint Louis. Oltre ai sette episodi della serie dell’ispettore capo Chen Cao della polizia di Shanghai, tradotta in dieci paesi, di Qiu Marsilio ha pubblicato anche il romanzo Il Vicolo della Polvere Rossa

IL LIBRO: 
Copertina flessibile: 315 pagine 
Editore: Marsilio
CLICCA QUI PER ACQUISTARE IL LIBRO


Nessun commento:

Posta un commento