domenica 29 settembre 2013

La madre del Comandante Shigemoto, di Tanizaki Jun'ichiro

Prefazione di Giorgio Amitrano

Traduzione di Andrea Maurizi
«Uno dei romanzi più audaci di Tanizaki, un capolavoro della letteratura di tutti i tempi».

Ambientato in epoca Heian come la Storia di Genji, questo romanzo di Tanizaki sembra quasi nascere da una costola del capolavoro di Murasaki. Ma al contempo è un romanzo totalmente moderno, con tutte le ossessioni erotiche di Tanizaki e con un sottile gioco tra finzione e realtà, tra narrativa di invenzione e filologia che tocca il cuore di ogni riflessione sull'arte e sulla letteratura.

giovedì 26 settembre 2013

nuova collana ASIASPHERE



ASIASPHERE
Collana di narrative dell’Asia orientale e del Sudest asiatico diretta da Gianluca Coci.
Comitato scientifico: Alessandra Chiricosta, Vincenza D’Urso, Barbara Leonesi, Andrea Maurizi, Antonietta Pastore, Nicoletta Pesaro, Silvia Pozzi, Paola Scrolavezza, Antonia Soriente, Stefania Stafutti

“Asiasphere” è un nuovo progetto culturale, unico nel suo genere, nato per costruire una collezione di libri di alta qualità provenienti dai paesi dell’Asia orientale

domenica 22 settembre 2013

L'arte della guerra, di Sun Tzu

«Uno degli aspetti peculiari del Sunzi riguarda la capacità di passare impercettibilmente da un tentativo di pensare razionalmente la guerra, individuando alcune tecniche volte ad assicurare un'efficacia tale da evocare l'idea di prevedibilità assoluta in un ambito in realtà completamente aleatorio, a un discorso di natura poetica in cui l'indeterminatezza delle situazioni non viene gestita attraverso un'abile manipolazione del corso delle cose, ma mediante la potenza incantatoria della parola. Infine, la grandezza di questa guerra tanto perfetta da ridurre al minimo l'eventualità del conflitto viene rappresentata attraverso dipinti di battaglie a cui sono conferiti i tratti di una conflagrazione cosmica.

sabato 21 settembre 2013

Alba di primavera sulla terrazza dell'Elixir

Il padre. La via del Tai Ki Kung. 
Introduzione alla filosofia e all'alchimia taoista

Maestro, cos'è il Tai Ki Kung? la definizione sintetizzata dell'arte del movimento cosmico, creata da Chang Sam Fung, il cui nome "Chin Ya Tai Ki Kung" significa "L'Unità completa che conduce alla Conoscenza dell'Energia Suprema Assoluta". Chang Sam Fung diede mesta definizione ad un'arte che raccoglieva tre arti Taoiste del movimento. Antichissime radici della storia millenaria della cultura cinese».

Ming Wong C.Y.




L'albero senza radici dai fiori fragili.
Sull'albero che invecchia
Ora appaiono dei teneri germogli,
Il pruno si inerpica sul salice,
II rovo germoglia sut pero.
Che esempio per colui che cerca la perfezione del Sé.
Dai tempi antichi gli immortali
Sapevano seminare e raccogliere e ottenere
Un rimedio contro la vecchiaia
Attraverso l'innesto.

(Poesia scritta da Chang Sam Fung sulla coltura del principio vitale).

Gratianus é lo pseudonimo con cui l'autore, impegnato ormai da molti anni nella ricerca e nello studio dell'alchimia operativa, ha velato il proprio nome. Le sue conoscenze gli derivano dall'attenta lettura dei testi degli antichi autori ermetici e dall'assiduo studio di Fulcanelli, Eugène Canseliet e Paolo Lucarelli, e soprattutto dalle pratiche di laboratorio. Ha pubblicato Incontri con il Maestro. lntroduzione all'Alchimia Operativa (Torino, 2000) e Verso L’Arca D’Argento, i Misteri del Cammino di Santiago (mimesis Edizioni, Milano-Udine, 2011) 

venerdì 13 settembre 2013

NUOVE ERE E NUOVE GENESI - Storia della fantascienza giapponese

Una ricerca su oltre 50 anni di fantascienza disegnata giapponese, sulla sua nascita e sviluppo dal dopoguerra ai giorni nostri, che si concentra sulle sue pietre miliari e punti di svolta, sui suoi innovatori e sulle sue opere più significative. Centinaia di serie ed autori analizzati nel loro contesto storico e sociale per spiegare il profondo rapporto di compenetrazione tra la società e la fantascienza nipponiche ed il modo in cui nei decenni si sono influenzate a vicenda.

domenica 8 settembre 2013

Le sei reincarnazioni di Ximen Nao, di Mo Yan

Un romanzo epico e crudele sulle vicende piú drammatiche della Cina moderna. 

Nei cinquant'anni che trascorre sulla terra reincarnandosi di volta in volta in asino, toro, maiale, cane, scimmia e infine di nuovo essere umano, il proprietario terriero Ximen Nao viene coinvolto nelle vicende più drammatiche della Cina moderna: dalla riforma agraria al Grande balzo in avanti, dalle Comuni alla Rivoluzione Culturale sino alla morte di Mao Zedong e alle innovazioni del recente passato. Un'avventura tragicomica lunga mezzo secolo, ricca di invenzioni e popolata di personaggi straordinari.

sabato 7 settembre 2013

Moebius, un film di Kim Ki-duk



Regia: Kim Ki-duk
Genere: drammatico
Durata: 90 min.
Anno: 2013
Nazione: Corea del sud
Cast: Cho Jae-hyun, Seo Youngju, Lee Eun-woo.

Recensione di Anna Maria Pelella 
Una famiglia vede la propria distruzione a partire dalla violenta reazione della madre ai tradimenti del padre. Ma alla fine sarà il figlio a pagare il prezzo più alto.

giovedì 5 settembre 2013

Una vita tra i margini, di Yoshihiro Tatsumi



La vita difficile

Una storia di vita intima e una storia della vita nel Giappone poverissimo del dopoguerra e di quello del boom economico. Le due cose insieme, alla massima potenza. La Bao Publishing presenta in un volume unico l'autobiografia di uno dei più importanti autori del fumetto giapponese, Yoshihiro Tatsumi. Tatsumi è l'inventore del manga-gekiga, un fumetto che esce non solo dai canoni tradizionali del fumetto di genere per ragazzi del fumetto giapponese, ma tratta in maniera diretta e forte della grigia quotidianità, spesso la più dura e cruda.

martedì 3 settembre 2013

L'impero delle luci, di Kim Young-Ha



Pubblicato nel 2006, L’impero delle luci rappresenta una delle opere di spicco dell’autore. Il protagonista, Kim Kiyong, proprietario di una piccola società d’importazione di film stranieri, inizia una sua tipica, banalissima giornata di lavoro. Come sempre si è svegliato in orario, i suoi affari vanno a gonfie vele e la famiglia lo adora. Tutto inizia nella più opprimente delle routine, ma, appena arriva in ufficio, basta un messaggio nella sua casella di posta a infrangere l’illusione di questa apparente normalità: basta un messaggio per far tornare alla mente del protagonista la sua vera identità: lui è in realtà una spia nordcoreana, arrivata vent’anni prima a Seoul, ma poi dimenticata per chissà quale motivo dai suoi stessi mandanti. Rimasto nel Sud come una monade e abbandonato da tutti, si era allora visto costretto a recuperare una propria identità e a ricostruirsi una propria vita, adattandosi a un mondo del tutto differente da quello dal quale proveniva.