domenica 21 luglio 2013

Asiasphere, una nuova collana di narrative dell’Asia orientale e del Sudest asiatico

Buddha gigante di Leshan, Cina
diretta da Gianluca Coci
Atmosphere editore

Comitato scientifico: Alessandra Chiricosta, Vincenza D’Urso, Barbara Leonesi, Andrea Maurizi, Antonietta Pastore, Nicoletta Pesaro, Silvia Pozzi, Paola Scrolavezza, Antonia Soriente, Stefania Stafutti

Asiasphere” è un nuovo progetto culturale, unico nel suo genere, nato per costruire una collezione di libri di alta qualità provenienti dai paesi dell’Asia orientale e del Sudest asiatico. Insieme alle letterature giapponese e cinese, ormai in buona misura conosciute anche in Italia, si porrà l’attenzione su alcune realtà letterarie ancora poco o quasi del tutto inesplorate, come quelle della Corea, dell’Indonesia, del Vietnam e degli altri paesi dell’area presa in considerazione.
Riguardo alle coordinate temporali, si darà spazio a opere di narrativa a partire dall’epoca premoderna fino alla contemporaneità, rigorosamente tradotte dalla lingua originale, con l’obiettivo costante di contestualizzare e inquadrare il testo grazie a un apparato critico di un certo spessore. Di volta in volta, saranno presentati autori mai o poco tradotti nel nostro Paese, o anche autori già proposti in passato, oggi da riscoprire, offrendo sempre al lettore un’introduzione o una postfazione che funga da guida, oltre che un corpus di note adeguato. Per questo – e dunque si parla di “progetto” e non semplicemente di una collana editoriale – si è deciso di fare ricorso a un team di esperti di primo livello, ovvero a docenti universitari, studiosi e traduttori in grado di assicurare un approccio e risultati di qualità.
L’Asia non è una sola, esistono tante Asie, diverse e disomogenee, molto più di quanto si possa pensare. “Asiasphere” si pone come ulteriore obiettivo quello di far conoscere al pubblico italiano le mille sfumature delle differenze tuttora esistenti, e a dir poco fondamentali, non solo tra i vari paesi asiatici considerati, ma anche all’interno di quegli stessi paesi. Accostare narrative e autori diversi, confrontarli, parlarne, proporre alternative: è questo lo spirito che contraddistingue il progetto “Asiasphere”.

Fonte: dal sito dell'editore

Nessun commento:

Posta un commento