domenica 6 gennaio 2013

Il mondo invisibile di Hayao Miyazaki

Laura Montero Plata
El Mundo invisible de Hayao Miyazaki
Dolmen Books, pp. 272 a colori, euro 24,00
Cos’è? Un nuovo volume dedicato al maestro del cinema animato giapponese, Hayao Miyazaki, ma questa volta pubblicato in Spagna. L’autrice Laura Montero Plata è critica cinematografica ed esperta di cinema di animazione. Il suo libro è un viaggio molto colto, premuroso e piuttosto ben argomentato nell’opera omnia di un artista che oramai solletica l’interesse di studiosi, universitari e critici. In pratica tutti coloro che neanche dieci anni fa se ne disinteressavano. Cosa riescono a fare due-tre premi (Orso d’Oro a Berlino e Premio Oscar nel 2003, Leone d’Oro) e una distribuzione nelle sale o in home Video più scrupolosa! Polemica a parte, El Mundo Invisible de Hayao Miyazaki della Montero Plata è un saggio che racconta il cinema e le serie televisive realizzate dal famoso regista.

Perché leggerlo? Per la dovizia di spunti critici che non toccano soltanto il cinema animato ma anche l’arte e la storia dell’illustrazione. Il saggio è attento alle continue fluttuazioni, avanti e indietro, della filmografia di Miyazaki e per tale ragione risulta ancora più gradevole e affascinante la lettura. Il viaggio nel mondo di questo artista rivela soprattutto la passione dell’autrice per il suo cinema.
Pregi & difetti. A parte l’ostacolo linguistico (non così invalidante, suvvia) e la difficile reperibilità in questo momento, come ci fa sapere la casa editrice, orgogliosa del tutto esaurito in pochi mesi (ma su Amazon lo trovate senza problemi), la piacevolezza di questo libro è legata alla sua presentazione. Un piccolo libro illustrato con numerose foto e immagini a colori che rimandano all’intero universo creativo miyazakiano. Perfettamente integrate con il testo. Chissà cosa ne penserà la signora Mikiko Takeda dello Studio Ghibli: una che, quando domandi cortesemente il press kit dei loro film, è capace di negarne l’esistenza. A meno di non essere amici di John Lasseter o parlare francese.
Cos’altro? La Francia in pole position con alcuni saggi piuttosto interessanti: di qualche anno fa è Hayao Miyazaki. Cartographie d’un univers (Les Moutons Electriques, pp. 357) della coppia Raphaël Colson e Gaël Régner, mentre la casa editrice l’Harmattan ha pubblicato il nuovo saggio di Stéphane La Roux (già autore di un volume su Takahata) dal titolo Hayao Miyazaki, cinéaste en animation. Poesie de l’insolite (pp. 196). Saggi monografici su La città incantata in lingua inglese sono invece: Spirited Away. Pocket Movie Guide di Jeremy M. Robinson (Crescent Moon Publishing, pp. 208) e Spirited Away di Andrew Osmond (BFI Press, pp. 100).
Mario A. Rumor

Nessun commento:

Posta un commento