venerdì 1 giugno 2012

La donna vestita di rugiada

di Ying Hong

“Una figura femminile forte, ma allo stesso tempo sensuale, che ci guida tra gli splendori e le ombre dell’epoca d’oro di Shanghai...”

Shanghai, 1941. I giornalisti si affollano ai piedi della grande scalinata di marmo del Park Hotel, l'albergo più lussuoso della città. Una donna vestita di un lungo abito di seta così cangiante e impalpabile da sembrare fatto di gocce d'acqua, scende lentamente i gradini, illuminata dai flash dei fotografi. Yu Qin, la grande attrice e cantante, è tornata in patria dopo una lunga assenza e il suo rientro sulle scene di Shanghai è l'evento più atteso del momento. Ma Yu Qin non è solo la stella più splendida del firmamento teatrale d'Oriente. Nel suo passato si nasconde un segreto.
Un segreto che risale a molti anni fa, quando Yu Qin era solo una bambina rimasta tragicamente orfana. Il suo padre adottivo, Fred Hubert, un libraio franco americano, l'ha allevata con un preciso scopo: lavorare, come lui, per i servizi segreti americani. Grazie ai suoi insegnamenti Yu Qin è diventata una spia pericolosa e letale. Adesso che ha terminato l'addestramento a Hong Kong è arrivato il suo momento, la missione più importante: scoprire i piani di attacco giapponesi. Il destino del conflitto mondiale è nelle sue mani, e per portarlo a termine deve usare tutta l'astuzia e le armi di seduzione di cui è capace. Ma il compito si rivela più difficile del previsto, perché il cuore di Yu Qin batte ancora per la sua patria, la Cina, e lei è disposta a tutto, anche a sacrificare sé stessa pur di salvarla.

autore Ying Hong
collana Narratori moderni
casa editrice GARZANTI
dettagli 350 pagine, libro rilegato

Hong Ying è cresciuta nei quartieri poveri di Chongqing, sulle rive dello Yangtze. Vive attualmente a Londra. Narratrice e poetessa, con Garzani ha pubblicato K. L'Arte dell'Amore (Premio Letterario Roma 2005, narrativa straniera), al centro di una complessa vicenda giudiziaria in Cina, e La regina di Shanghai.

Nessun commento:

Posta un commento