sabato 5 maggio 2012

Kodomo no Hi - こどもの日

La giornata dei bambini
Kodomo no Hi -
こどもの日


Il 5 maggio in Giappone si festeggia il Kodomo no Hi (こどもの日), che letteralmente si traduce come "giornata dei bambini". E' un giorno dedicato al rispetto della personalità dei bambini e per celebrare la loro felicità.



La giornata originariamente veniva chiamata Tango no Sekku (端午の節句), era festeggiata il 5 ° giorno della 5° luna nel calendario lunare o in quello cinese (prima che il Giappone passasse al calendario gregoriano). Sekku significa festa di stagione (vi sono cinque sekku in un anno), Tango no Sekku segna l'inizio dell'estate e della stagione delle piogge. Anche se non si sa con precisione quando questa giornata cominciò ad essere celebrata, è probabile che risalga al regno dell'imperatrice Saiko (593-628 dC). Tango no Sekku si svolge il quinto giorno del quinto mese da dopo il periodo Nara.

Fino a poco tempo fa, Tango no Sekku era conosciuta come giornata dei ragazzi, mentre la giornata delle bambine (Hinamatsuri) viene celebrata il 3 marzo. Nel 1948, il governo ha decretato questa giornata come festa nazionale per celebrare la felicità di tutti i bambini e per esprimere gratitudine verso le madri ed è stata rinominata Kodomo no Hi. Nonostante sia stata rinominata, viene ancora considerata festa dei ragazzi e da molti non è ritenuto opportuno che la festa dei ragazzi sia festa nazionale mentre la festa delle bambine non lo sia.

                                  (Video: la canzone per la giornata dei bambini)

Prima di questo giorno, le famiglie sollevano una bandiera a forma di carpa koinobori, una per ogni bambino,“carpe guizzanti verso l’alto”: esse fluttuano alte nell’aria calda della tarda primavera e sono simbolo di energia virile, perseveranza, tenacia e futura riuscita. Infatti, secondo un’antica leggenda cinese, le carpe sono capaci di nuotare contro corrente e di risalire altissime cascate, trasformandosi in draghi possenti.

fonte

Nessun commento:

Posta un commento